perchè un Museo Virtuale - museoferroviariovirtuale

MUSEO FERROVIARIO VIRTUALE
Vai ai contenuti

PERCHE' UN MUSEO VIRTUALE

ph. Ossip Van Duivenbode


Il Museo Ferroviario Virtuale è la vetrina di una raccolta vastissima, colta, ricca, preziosa di reperti unici, di documenti storici esistenti, quindi assolutamente reali.
Ovvero, un museo nelle cui stanze virtuali sono esposti tutti quei pezzi, lampade, divise, berretti, apparati elettrici o meccanici utilizzati per la circolazione dei treni salvati dalla perdita o distruzione.
Vecchi telefoni, apparecchi telegrafici, cimeli di ogni tipo, documenti e testimonianze legati alla storia e all’evoluzione del sistema ferroviario dall’ottocento ad oggi!
Tutto recuperato, restaurato e gelosamente conservato per poterlo esporre, anche se solo virtualmente, all'interno delle sale di un museo che non c'è.
Nell’intenzione di preservare e valorizzare questo inestimabile patrimonio storico, si è voluto creare uno spazio virtuale per mostrare ad appassionati del mondo ferroviario e ad un pubblico sempre più vasto rari cimeli che documentano pagine di storia passata.
Non è solo la storia di un grande amore per il mezzo di trasporto in sè. Non è neppure un amarcord per una vita passata tra il fischio di un locomotore ed il sorriso ad un cliente accigliato.
E nemmeno la passione di raccogliere documenti di un'era destinata ai ricordi in un'epoca in cui l'innovazione è più veloce del tempo stesso.
Obiettivo non dichiarato ma sicuramente determinante nel dare impulso alla realizzazione del progetto è riuscire a stimolare il ricordo e fare rivivere magici momenti di storia, quella dei nostri treni e della nostra rete ferroviaria.
 

LE STANZE DEL MUSEO












LE APPARECCHIATURE
MECCANICHE
LE APPARECCHIATURE
ELETTRICHE
LE DIVISE NEL TEMPO
MODULISTICA E NORMATIVA










IL SEGNALAMENTO
ALTRI CIMELI













I BIGLIETTI
I DOCUMENTI
LE APPARECCHIATURE








CONTATTI
segreteria del Museo via Donatello, 223 - 25124 - Brescia, mob. +39 338 373 58 20
beppemaniscalco@libero.it - concorso.iltreno.oggi@gmail.com
Torna ai contenuti